Myriam Mazza

Home / Myriam Mazza

Sono Myriam Mazza. Farmacista e cosmetologa, specializzata in Scienze e Tecnologie Cosmetiche Università di Ferrara e in Estetica Oncologica presso l’Istituto San
Raffaele Milano, SPA manager e docente di cosmetica oncologica presso Istituto Ispoe Foligno.

Nel 2015 ho ideato Ricomincio da me, un progetto sociale nato per dare supporto e accudimento dermocosmetico a tutte le persone che affrontano le terapie oncologiche. La mia missione è regalare bellezza, serenità, cura. Aiuto gratuitamente le donne che vogliono essere belle, anche nella terribile malattia che stanno affrontando. R e M sono le iniziali dei nomi dei mei nonni, Raffaele e Maria.

Dal primo istante in cui mi sono scontrata con il cancro, durante una sfilata in ospedale dedicata alle pazienti oncologiche, ho avuto la capacità, io dico il dono, di immedesimarmi in tutte quelle donne. Nel grande dolore che vivevano, mi hanno regalato serenità in un momento difficile della mia vita.

Ho capito subito la mia missione. Mettermi accanto a loro e coccolarle. Perché nonostante le terapie invasive, la perdita di capelli, di sopracciglia, le occhiaie profonde e la pelle che cambia, loro cercavano e cercano bellezza, femminilità. Ho ricominciato a studiare per specializzarmi in dermoscosmesi e estetica oncologica. Le pazienti hanno bisogno dei prodotti giusti, fatti “su misura” in base alle cure a cui si stanno sottoponendo.  

Oggi, con la mia associazione, giro da nord a sud, come volontaria e insieme ai miei angeli, donne che come me si sono specializzate e vogliono aiutare altre donne. Associazioni, cliniche, ospedali che vogliono offrire i nostri servizi alle pazienti oncologiche. Ho ricevuto porte in faccia, nessuno credeva potessi fare tutto questo senza nulla in cambio. E invece la generosità fa parte di me, e io non ci rinuncio. 

Sono farmacista, non mi sostituisco ai medici, ma so ascoltare, consigliare e aiutare come primo presidio sanitario per l’accudimento delle problematiche cutanee.

Ricomincio da me organizza diversi laboratori, all’interno di ospedali, cliniche, associazioni in diverse città italiane. Lo scopo è offrire consigli, supportare la persona nella scelta della giusta referenza cosmetica, con protocolli mirati e personalizzati. Sono “pro attivi”, lavoriamo in sinergia con altre figure professionali: l’oncologo innanzitutto, lo psicologo, il nutrizionista o altri specialisti. Aiutiamo la persona a prendersi cura di sé, prima durante e dopo le terapie.

La bellezza per me è prevenzione. Ecco perché puntiamo sull’estetica in chiave altamente professionale. Serve una una vera e propria educazione al prendersi cura di sé, per raggiungere uno stato di “salute” che equivale al benessere. La pelle, mi piace ricordarlo, oltre a essere l’organo più esteso del nostro organismo, quello che ci protegge, è anche il primo strumento di comunicazione. È impatto, relazione. Prendercene cura è un dovere. Per le persone poi che affrontano le terapie, oltre che un dovere rappresenta una necessità. Quindi, “stare bene“ nella propria pelle diventa di assoluta importanza. Lo so, perché le pazienti me lo dicono tutti i giorni. 

Nel 2019 ho ricevuto l’importante riconoscimento di Farmacista dell’anno da “Cosmofarma Exhibition 2019”, la grande kermesse nazionale della farmacia a BolognaFiere, per il mio impegno nell’estetica sociale e sul fronte della cosmesi oncologica.

Lo scorso anno è partito il nostro nuovo progetto Mi sento bene, a cui tengo moltissimo: un laboratorio di auto make up per i pazienti e le pazienti che vivono anche un disagio economico. Non tutti possono permettersi di acquistare prodotti cosmetici costosi. Come farmacista, figlia di farmacista di trincea a Torre del Greco, sono sempre stata abituata sin da bambina a tirare fuori qualcosa di buono.  Per me, la bellezza deve essere accessibile a tutti. E mi batterò sempre per far scoprire il suo potere “inclusivo”, in ogni tipo di diversità.