Mi sento bene. Parte il nuovo progetto di inclusività

Eccoci qui. Carichi e emozionati. Parte oggi ufficialmente il nostro nuovo progetto Mi sento bene, una costola di Ricomincio da me. Un laboratorio didattico che sancisce la nostra voglia di inclusività. 

Con Mi sento bene apriamo le porte a chi vive altre forme di difficoltà, a chi vive in contesti urbani complessi, di periferia, belli quanto duri. Mi sono laureata presto (quanta fatica e quante notti passate a studiare Chimica), e specializzata a 24 anni. Ho avuto il privilegio di studiare a Ferrara e poi di lavorare a Milano all’Ispe. Ho avuto l’onore di avere maestri come Luigi Rigano e il mio adorato Mauro Prevedello, di vivere una Milano che pochi conoscono, di diventare cosmetologa quando ancora non veniva ben compresa la bellezza e la potenzialità di questo lavoro. 

Quando vedo tante colleghe specializzate ora, dopo 18 anni, sorrido teneramente e penso a me. A com’ero, a tutto quello che ho fatto in questi anni, ai titoli conquistati, ai successi e alle sconfitte dolorose che mi hanno segnata. Ma chi non ne subisce? Chi non cade? Si cade eccome, serve sempre rialzarsi, avere la forza di farlo. 

Sarò all’altezza? Sarò in grado? Tante volte non mi sono sentita all’altezza. Ma ora, finalmente, la consapevolezza ha preso il sopravvento. Ricomincio da me mi ha permesso di conoscere donne splendide che mi accompagnano per mano, sono loro a darmi la carica. E ora serve allargare gli orizzonti dell’inclusività, perché io ci credo, perché donare bellezza a chi ha difficoltà sociali e economiche, è una nuova missione. Oggi, a 40 anni e con il cuore pieno d’amore posso dirlo: “Mi sento bene”. Il nome del nuovo progetto è un motto, uno stato d’animo, un augurio da fare alle persone che vogliono amarsi e prendersi cura di se stesse. Per stare, davvero, bene. 

Condividi:

Lascia un commento

Your email address will not be published.